Come creare un portfolio fotografico

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp
Condividi su pinterest
Condividi su email
build a photography portfolio

Se inizi a fare sul serio e vuoi organizzare le tue immagini in modo adeguato per mostrarle al pubblico, è essenziale costruire un portfolio fotografico efficace.

Questo non è l’unico aspetto da prendere in considerazione. Lavorando come professionista, dovrai anche occuparti di Marketing, Copywriting, SEO, ecc. Tuttavia, un buon portfolio è il primo tassello di questo grande lavoro che ti farà conoscere al tuo pubblico e attirerà potenziali clienti.

Considera che, anche se non ne hai bisogno per lavoro, creare un portfolio è sempre un buon esercizio. Aiuta a mantenere organizzate le tue immagini, sviluppare un occhio critico e riconoscere i propri miglioramenti nel tempo. 

Come creare un portfolio fotografico efficace?

Ti aiuterò a farlo in questa guida. Prima di tutto vedremo cos’è un portfolio fotografico, per poi analizzare passo dopo passo come costruirlo.

Indice

Cos'è un portfolio fotografico?

Un portfolio fotografico è una selezione di immagini che costituisce il meglio del lavoro di un fotografo. L’obiettivo è quello di poter mostrare a un potenziale cliente o a una persona interessata al tipo di fotografia a cui ti dedichi, quali sono le tue capacità, stile ed esperienza.

A cosa serve?

Pensa al tuo portfolio come ad un biglietto da visita!

business card portfolio

Sarà sempre disponibile al momento di mostrare a qualcuno il tuo lavoro. L’occhio vuole la sua parte e come fotografo dovrai cercare di presentare bene le tue immagini. In questo modo farai una buona impressione quando ti avvicinerai a un nuovo cliente e aumenterai le tue possibilità di successo. 

Come generare i contenuti necessari?

Se hai appena iniziato e non hai molte immagini a disposizione, ti starai chiedendo come generare i contenuti giusti per il tuo portfolio.

Diciamo che, se si tratta di un portfolio di paesaggi, non sarà così difficile, ma dovrai viaggiare per ottenere una selezione più ampia di immagini. Invece per un portfolio di ritratti ti suggerisco di iniziare a offrire il tuo lavoro gratuitamente o a basso costo ad amici e parenti. Potrai fare esperienza ed accumulare nuovi contenuti per il portfolio fino a quando non arriverà il momento di fissare i tuoi prezzi e iniziare ad inserirti nel mercato. 

Un’opzione è anche quella di offrirti come assistente di un fotografo professionista, seguirlo e imparare dalla sua esperienza. Non solo imparerai più velocemente, ma avrai anche molte possibilità di generare contenuti e il supporto di una persona già affermata nel settore. 

Quante foto dovrebbero esserci in un portfolio fotografico?

Il portfolio è una selezione accurata di immagini e dovremo essere molto critici con il nostro lavoro. Lasciati aiutare dal criterio di chi ti sta intorno, famiglia ed amici. Cerca di arrivare ad un minimo di 10-15 foto uniche per galleria, poi migliorerai la tua selezione con l’esperienza, nel tempo. 

Per aiutarti nella selezione, dovrai mantenere le tue foto organizzate. Utilizzando tag, colori e punteggi su Adobe Lightroom o Bridge è possibile selezionare in modo ordinato, impostando un flusso di lavoro efficace.

La quantità di immagini e contenuti tra cui scegliere dipende da te, dal tipo di fotografia a cui ti dedichi e dal pubblico a cui ti rivolgi.

Per esempio sul mio sito web, nella galleria Viaggio nel Mondo ho deciso di includere 30 immagini con il meglio della mia fotografia di viaggi. Mostrandole in “Masonry”, non occupano molto spazio e nel complesso mostrano una buona sintesi del mio stile fotografico. È importante cercare di mantenere uno stile uniforme, senza mescolare foto a colori e in bianco e nero, oltre a cercare di inserire immagini che mostrino coerentemente la diversità e la bellezza del tuo lavoro.

nicholas tinelli travel portfolio

Il fotoreporter argentino Rodrigo Abd, ad esempio, divide il suo lavoro in storie con un testo allegato e ogni galleria comprende da 15 a 20 foto circa. 

Erick Johansson, fotografo surrealista svedese, mostra il suo portfolio con più di 50 immagini direttamente nella homepage del suo sito web. Anche se possono sembrare troppe per un portfolio, presentate in questo modo sono piacevoli da scorrere e mostrano la grande varietà del suo lavoro.  

Anche se si è sempre detto che il portfolio deve contenere una quantità molto ridotta di immagini, in realtà non sempre è così, il numero varia da fotografo a fotografo. Quel che è certo è che la galleria deve seguire uno stile omogeneo e che ogni immagine deve possedere una grande forza visiva, proveniente dall’uso della luce, dalla composizione, dal colore, dal significato o da una combinazione del tutto.  

Se, nonostante l’aiuto di persone a te vicine, non sei ancora sicuro della scelta finale, lasciati aiutare da un fotografo professionista con esperienza nel tipo di fotografia di cui ti occupi. Preparati ad accettare questa critica in modo costruttivo, senza lasciarti influenzare troppo. Dopotutto, devi seguire il tuo istinto: è la tua fotografia, il tuo stile e devi portarla avanti a modo tuo.

Come presentare un portfolio fotografico?

La scelta qui è tra cartaceo e digitale

Al giorno d’oggi raccomando il digitale prima di tutto. Ci sono molte piattaforme gratuite con cui creare un portfolio online: Flickr, Tumblr, Wix, 500px .etc.

Anche Instagram è un “must” al giorno d’oggi, molte aziende lo utilizzano ed è conveniente avere un portfolio completo del proprio lavoro da condividere direttamente sul social network di eccellenza per le immagini.

Se vuoi realizzare un sito web con un portfolio professionale puoi creare, con uno sviluppatore, una pagina su misura per te in codice HTML. Altrimenti WordPress.org è un’ottima opzione, che ti permetterà di personalizzare attraverso i plugin ogni dettaglio del sito. Anche Squarespace offre anche una grande varietà di template pronti all’uso dedicati ai fotografi.

Personalmente tra le soluzioni precedenti scelgo WordPress, l’opzione più versatile e completa, anche se dovrai spendere un po’ più di tempo per imparare ad usarlo rispetto alle piattaforme “Drag and Drop” come Wix o Squarespace.

Mentre nelle piattaforme “Drag and Drop” viene generalmente incluso nel pacchetto l’Hosting e il dominio, su WordPress.org o con un sito web in HTML dovrai acquistarli a parte. Ho scritto qualcosa su questo in una guida recente, al punto 9.

Nel portfolio digitale carica foto leggere (nel possibile sotto i 200 KB) in alta qualità web, per garantire velocità di caricamento ottimali. Ottimizzare le immagini per il web prima di caricarle sul tuo portfolio digitale è importante. Se cerchi una spiegazione più approfondita sull’argomento, dai un’occhiata a questo precedente articolo su Come ottimizzare le immagini per il web con Photoshop.

È sempre bene anche stampare un portfolio fotografico su carta. Anche se forse avrai meno opportunità di utilizzarlo nel mondo digitale moderno, sarà comunque una grande soddisfazione vedere il tuo lavoro stampato su carta in formato libro di alta qualità.

Cerca di curare il design, sia nella versione cartacea che in quella digitale, un aspetto fondamentale nel portfolio di un fotografo, che la dice lunga su di te.

Infine, considera la possibilità di inserire contenuti extra:

  • Una breve introduzione alla galleria;
  • Titoli e descrizioni per le singole foto;
  • Data e luogo di scatto.

Soprattutto nel portfolio di un fotoreporter questi sono elementi importanti e complementari per raccontare una storia.

Lasciati ispirare dal portfolio fotografico di altri fotografi

Ti ho già mostrato alcuni esempi al punto 4, ma ce ne sono molti altri. A seconda del genere di cui ti occupi, che si tratti di fotografia di viaggio, matrimoni, reportage, sport, eventi o pubblicità, dovrai cercare di trovare un forma creativa ed efficace per mostrare il meglio del tuo lavoro. 

Lasciati ispirare, crea un portfolio unico e originale!

Conclusioni

Come puoi vedere, creare un portfolio fotografico non è facile. Richiede contenuti, esperienza, criterio di selezione, tempo e pazienza. Tuttavia, è qualcosa che un fotografo professionista non può farsi mancare e che ti darà l’opportunità di mostrare il tuo lavoro in modo adeguato. Il prossimo passo sarà quello di far conoscere il tuo lavoro alle persone ed a potenziali clienti. Ne parleremo in dettaglio in uno dei prossimi articoli. 

Se hai commenti a riguardo, scrivimi nel box sottostante!

Rimani aggiornato sugli ultimi articoli e le novità dal blog.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su pinterest
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Lascia un commento

You might also be interested in..