Parchi del Triassico: cosa fotografare a Talampaya e Ischigualasto

Se ti appassiona la geologia/paleontologia e, naturalmente, la  fotografia, il Parco Nazionale di Talampaya e il Parco Provinciale di Ischigualasto, entrambi dichiarati patrimonio dell’UNESCO, sono la tua destinazione!

Parco Nazionale Talampaya

 

Parco Nazionale Talampaya

Situato nella provincia di La Rioja, Talampaya si estende per più di 2000 km2 di superficie e contiene importanti siti archeologici, oltre a paesaggi di straordinaria bellezza e una notevole fauna, tra cui condor, maras, puma, volpi, guanacos, ecc.

 

Maras nel Parco Nazionale Talampaya

Oltre alle numerose geo-forme, che si possono trovare con un po’ di fantasia, nel parco potrai conoscere anche:

1. Il fiume Talampaya, quasi asciutto, dove milioni di anni fa vivevano i dinosauri e sono stati trovati numerosi fossili;

2. La gola del canyon e le sue formazioni rocciose, con pareti imponenti alte fino a 140 metri;

3. Un giardino botanico, con molte specie di flora diverse situate nel punto stretto della gola, che crea un forte contrasto con il paesaggio secco circostante;

4. Antiche incisioni rupestri all’ingresso del canyon.

 

Geroglifici a Talampaya

Al momento, con visite guidate, è possibile visitare solo una parte limitata dell’area. Ti verrà chiesto di parcheggiare il veicolo e procedere con i loro mezzi.

L’agenzia Rolling Travel organizza tre diversi tour con visita alle incisioni rupestri, al giardino botanico, alla cattedrale gotica, al monaco, ai canyon di Shimpa, con vari veicoli a disposizione, tra cui un bellissimo camion Overland per godersi l’avventura!

Camion Overland Talampaya

La durata è di circa 2,5/3 ore. Organizzano anche un tour a piedi di 5 ore attraverso i canyon del parco.

Per ulteriori informazioni puoi visitare il loro sito web: www.talampaya.com

Un altro tour interessante è organizzato dalla Cooperativa Talampaya. L’ingresso al parco è un altro, più a sud di questo primo se si proviene da Villa Union (Km 133,5, Ruta Nacional 76).

L’itinerario conduce al Canyon Arcoiris e alla Ciudad Perdida dove si possono vedere formazioni rocciose di molti colori che rappresentano epoche geologiche diverse e godere di una rilassante escursione di un’ora immersi nella natura.

Per maggiori informazioni su questo tour: [email protected]

 

Paesaggio lunare a Ischigualasto

Parco Provinciale di Ischigualasto

Situato nella provincia di San Juan, questo parco è chiamato anche Valle della Luna e si distribuisce su una superficie di 600 km2.

Appartiene alla stessa formazione geologica di Talampaya, l’era Triassica (circa 230 milioni di anni fa). Rappresenta uno scenario unico al mondo, poiché sono presenti tutti i depositi rocciosi del Triassico e i fossili dei dinosauri più antichi conosciuti.

 

Parco Provinciale di Ischigualasto

E’ possibile entrare nel parco con il proprio veicolo (anche in bicicletta) seguendo una guida e rimanendo entro i confini dell’itinerario secondo le regole. La durata è di circa 3 ore, con un’interessante sosta ad un museo, situato al centro del parco dove un paleontologo illustrerà alcune delle scoperte più interessanti che vi sono avvenute.

 

Scheletro di dinosauro Ischigualasto

Oltre alle classiche geo-forme, il parco si distingue per i diversi colori delle formazioni rocciose e per la presenza di gruppi di guanacos.

Roccie sferiche Ischigualasto

Ti consiglio di partecipare ad una delle ultime visite per goderti il tramonto nella parte finale dell’itinerario, con rocce che, in quell’orario, si tingono di un color rosso intenso.

Se ti interessa la fotografia notturna, nel parco organizzano anche visite guidate durante le notti di luna piena.


Conclusione:

In generale, è possibile visitare i due parchi in un giorno.

Per quanto mi riguarda, come fotografo, credo occorrano almeno tre giorni per avere una visione completa dei punti di interesse della zona, magari con un tour della Laguna Brava a 4320 metri sul livello del mare sulle Ande per apprezzare magnifici paesaggi incontaminati e la ricca fauna della zona, che comprende vicuñas e fenicotteri.


Suggerimenti:

1. Il posto migliore in cui alloggiare per essere più vicini ai parchi è Villa Unión;

2. Se si prevede di noleggiare un’auto a La Rioja, farlo in tempo, perché ci sono pochi noleggi;

3. Mentre nella zona vale la pena di visitare Chilecito, con il suo “Cristo Redentore”, il gemello argentino di quello di Rio de Janeiro;

 

Cristo Redentore Chilecito

4. La strada di montagna restaurata “Cuesta de la Miranda” offre viste panoramiche e molti cactus accompagneranno il vostro viaggio;

Cuesta de la Miranda Argentina

5. Non dimenticate di provare i vini di San Juan e La Rioja, non famosi come Mendoza, ma la qualità è alta e il prezzo un po’ più economico. Il “Torrontes Riojano” è il prodotto più autentico e interessante della zona;

6. Le notti stellate in queste zone del paese sono mozzafiato, preparatevi per l’astrofotografia, siete nel posto perfetto!

Lascia un commento

Potrebbe interessarti anche..

Benvenuti nel mio blog sulla fotografia di viaggi!

about nicholas tinelli

Sono Nicholas, un fotografo di viaggi e ritratti con passione per la scrittura.

In questo blog, condivido articoli sulla fotografia di viaggi, la mia esperienza personale, consigli, e informazioni sulle attività che organizzo.

RIMANI IN CONTATTO!

error: